Tempo, kleine Fische! - Avanti, piccoli pesci!

tempo_product.jpg

Attenzione

Memoria di lavoro

Associazione

Pensiero logico

Visuopercettive e visuospaziali

Introduzione

COS'È: Gioco con piccoli oggetti in legno e in cartone.

SCOPO: Scappare e salvarsi se si decide di fare il tifo per i pesciolini, acchiappare i pesci se si decide di fare il tifo per i pescatori!

COSA NE PENSIAMO: È un gioco da tavolo semplice, che offre anche a chi è agli inizi la possibilità di cimentarsi con delle regole e l’alternanza del turno. Inoltre offre anche un primo approccio all’utilizzo del pensiero logico perchè per aver maggior possibilità di vincere, bisogna valutare le proprie scelte! Un altro aspetto interessante, per l’età a cui è rivolto, è che la regola da considerare cambia a seconda del risultato della prima azione.

AUTORE: Günter Burkhardt

EDITORE ITALIANO: Ravensburger

CONTENUTO DELLA CONFEZIONE:

  • 2 pescatori
  • 4 pesciolini
  • 1 peschereccio
  • 1 sezione di fiume grande
  • 11 sezioni di fiume piccole
  • 1 sezione di mare
  • 1 dado a colori
 

ETÀ CONSIGLIATA SULLA CONFEZIONE: 3-7

ETÀ 0-99: 3+ 

TEMPO INDICATO SULLA CONFEZIONE: Non indicato

TEMPO 0-99: 5'+

Guida operativa

0-99 INTRODUCE IL GIOCO

  1. Tiriamo fuori tutti i personaggi in legno e i pezzetti per comporre il fiume, che vanno messi in fila davanti alla barca (tenere da parte la strisciolina in cui sono disegnati i 5 pesci colorati).
    “Adesso contiamo 5 pezzetti di fiume e inseriamo la strisciolina in cui sono disegnati i pesci. Ora mettiamo ognuno al proprio posto: i pescatori sulla barca e i pesciolini sul proprio colore!”
  2. Aiutare nell’esplorazione spiegando che ci sono i pesciolini nel fiume che vogliono andare in mare, ma possono fare solo un saltino alla volta mentre i pescatori vogliono pescarli prima che nuotino in mare aperto.
  3. Dichiare le regole del gioco (vedi consegna).
    Ci sono altre due piccole regole aggiuntive ma è consigliabile dirle mentre si gioca per facilitare l’acquisizione di queste:
    • Un pesce raggiunge il mare: è salvo! Se lanciando il dado esce di nuovo il suo colore chi ha lanciato potrà scegliere quale altro pesce far avanzare. 
    • Un pesce viene pescato: è in trappola! Se lanciando il dado esce di nuovo il suo colore prende la regola dei pescatori e quindi si toglie un pezzetto di fiume!
  4. Decidere se giocare uno contro l’altro o se tutti fanno il tifo per i pesci o per i pescatori rendendolo più cooperativo.
    “Bene ora decidiamo per chi fare il tifo, pescatori o pesciolini?”

CONSEGNA

“Attenzione se lanciando il dado esce il colore di un pesciolino (rosa, giallo, arancione, blu) dovrà fare un saltino sul pezzettino di fiume subito dopo invece se esce il colore di un pescatore (rosso o verde) dobbiamo togliere il pezzettino di fiume più vicino alla barca e avvicinarla. I pesci saranno salvi solo se arriveranno in mare!! Lancia il dado!”

Funzioni esecutive

ATTENZIONE

Usare il coperchio della scatola per lanciare il dado affinché non venga sparso per la stanza e sia più difficile tornare al gioco.

MEMORIA DI LAVORO

 Se non è immediata la corrispondenza tra colore uscito dal dado e azione, facilitare il giocatore nel recupero dell’azione corretta da compiere (es. esce il colore rosso -> chi è rosso? -> pescatore: tolgo un pezzo di fiume; esce il colore giallo -> chi è giallo? -> il pesce: faccio fare un salto al pesce). Aspettare a introdurre le due regole aggiuntive.

Abilità coinvolte

N.B. Alcune mediazioni sono trasversali.

ASSOCIAZIONE

Se è necessario avvicinare il dado al colore corrispondente del pesce o del pescatore.

PENSIERO LOGICO

Quando esce il colore di un pesce che ha già raggiunto il mare ed è quindi possibile spostare un altro pesciolino a scelta, esplicitare cosa implica spostarne uno piuttosto che un altro (es. se facciamo il tifo per i pesci cercheremo di mandare avanti un pesce in prossimità del mare in modo che non possa più essere pescato).

ABILITÀ VISUOPERCETTIVE E VISUOSPAZIALI

  • Sono maggiormente coinvolte nella fase preparatoria in cui bisogna mettere le striscioline di fiume in fila. Spesso è opportuno che l’adulto metta la barca a sinistra del piano di gioco per poi procedere andando verso destra; nella cultura occidentale scriviamo e leggiamo da sinistra verso destra. Se non è chiaro che i pezzettini di fiume vanno messi davanti alla barca indicare con il dito la direzione o il punto verso cui procedere.
  • Se risulta difficoltoso distinguere i segmenti di fiume per poter saltare di volta in volta, separarli leggermente tra loro.

Proposte per reinventare il gioco

#1 A CACCIA DI PESCI

COSA NE PENSIAMO

Questa proposta è rivolta soprattutto ai bimbi più piccoli che hanno bisogno di lavorare sull’alternanza del turno ma in un contesto maggiormente strutturato. Risulta comunque divertente perché è una sfida tra pesci!

COSA SVILUPPA

Memoria di lavoro, Associazione

ETÀ

2+ (valutare le dimensioni dei pesciolini perchè potrebbero essere ingeriti)

TEMPO

5'+

SVOLGIMENTO

In questa variante i pescatori sono a riposo! È una semplice sfida tra pesci per decretare il più veloce.

La linea di partenza è la strisciolina in cui sono raffigurati i pesci e su cui vanno posizionati a seguire tutte le restanti striscioline di fiume e infine il mare.
A turno si lancia il dado e si sposta di una posizione il pesciolino che ha quel colore. Se esce il rosso o il verde si rilancia il dado. 
È possibile a inizio partita decidere per quale pesce fare il tifo.
Vince chi per prima raggiunge il mare.

#2 L'ALLENA LINGUA

Questa proposta nasce dal bisogno di unire l’utile al dilettevole, la generalizzazione di un suono all’interno di una parola target! 
Semplicemente da logopedista combatto tutti i giorni con l’impostazione dei suoni e la fase di generalizzazione risulta spesso non immediata. Qui una possibilità, che con alcuni bambini, può essere sfruttata nel passaggio dalla produzione del singolo suono alla produzione in parola, come ad esempio il suono ʃ (sci) prodotto in posizione mediana all’interno della parola pesce!
Una raccomandazione per i genitori è di non usare assolutamente questa proposta per impostare il suono mancante al bambino! Come sempre rivolgetevi ad un logopedista che saprà calibrare con attenzione e cura il lavoro da effettuare per lo sviluppo linguistico del vostro bambino.

COSA NE PENSIAMO

Questa proposta nasce dal bisogno di unire l’utile al dilettevole, la generalizzazione di un suono all’interno di una parola target! 
Semplicemente da logopedista combatto tutti i giorni con l’impostazione dei suoni e la fase di generalizzazione risulta spesso non immediata. Qui una possibilità, che con alcuni bambini, può essere sfruttata nel passaggio dalla produzione del singolo suono alla produzione in parola, come ad esempio il suono ʃ (sci) prodotto in posizione mediana all’interno della parola pesce!
Una raccomandazione per i genitori è di non usare assolutamente questa proposta per impostare il suono mancante al bambino! Come sempre rivolgetevi ad un logopedista che saprà calibrare con attenzione e cura il lavoro da effettuare per lo sviluppo linguistico del vostro bambino.

COSA SVILUPPA

Denominazione

ETÀ

3+

 

TEMPO

5'+

SVOLGIMENTO

Il gioco può essere svolto nella sua modalità classica con le variazioni oppure nella prima proposta per reinventare il gioco (#1 “A caccia di pesci”). Viene richiesto a tutti i giocatori di dire la parola “PESCE” ogni volta che uscirà il colore di un pesciolino. Attenzione: il pesce non può avanzare se non è stato chiamato correttamente; è per questo che raccomandiamo ai genitori di non prendere iniziativa sul gioco poiché se il bambino non è pronto potrebbe solamente frustarsi e avere reazioni oppositive.
Ovviamente questa attività risulta superflua se il bambino è già in grado di produrre in velocità il target. È possibile effettuare la stessa proposta con S+Consonante. La parola “pescatore” può risultare un po’ complessa essendo una quadrisillabica, per cui quando esce il colore di un pescatore si può dire quello che direbbe lui “PESCA”!!

Essendo piacevole come sfida ho ricreato una versione molto simile con le stelle. La base è quella della proposta #1 “A caccia di pesci”, solo che avremo delle stelle di quattro colori diversi. Bisogna stampare un dado di carta su cui colorare quattro stelline degli stessi colori del tavolo di gioco e sulle due restanti facce disegneremo delle lune che funzioneranno da “salta un turno”. 
Oltre al dado creeremo una griglia su cui avanzeranno le stelline. La prima che arriva vince! Ah... ovviamente ogni volta che deve avanzare una stella bisogna dire il target corretto “STELLA”!

DOWNLOAD CARTA GIOCO PDF

Scarica la Carta Gioco