Tweegles

tweegles_product.jpg

Attenzione

Inibizione

Memoria di lavoro

Associazione

Esplorazione visiva

Manuali e prassiche

Introduzione

COS'È: Gioco di carte

 

SCOPO: Ottenere il maggior numero di carte Tweegles a fine partita!

COSA NE PENSIAMO: È un gioco divertente che solitamente viene appreso in poco tempo grazie alle regole semplici, ma il divertimento è “mostruoso”!
Nasce per una sfida uno a uno, ma può tranquillamente essere giocato in squadre…

AUTORE: J.Caplanne - P. Jumel

EDITORE ITALIANO: Oliphante

 

CONTENUTO DELLA CONFEZIONE:

50 carte:

  • 25 carte Tweegles
  • 25 carte azione

ETÀ CONSIGLIATA SULLA CONFEZIONE: 6+

ETÀ 0-99: 5+ 

TEMPO INDICATO SULLA CONFEZIONE: non dichiarato

TEMPO 0-99: 10’

Guida operativa

0-99 INTRODUCE IL GIOCO

  1. Prendiamo il coperchio della confezione del gioco e mostriamo i 5 mostri protagonisti del gioco:
    “Guarda bene, questi sono i 5 mostri che hanno invaso la terra: Uno è tutto verde e ha un testone grande grande, un altro è rosa ma con un ciuffo azzurro e due occhietti piccoli e di colori diversi, un altro ancora è viola con delle orecchie grandi e gli occhialoni, poi abbiamo questo tutto giallo, con tanti occhi e un po’ arrabbiatello e infine uno marrone con la pancia e delle grandi corna!”
  1. Raccontiamo quali saranno gli ostacoli del gioco e nel mentre prepariamo le carte azione (hanno i 5 simboli sul retro):
    “Devi sapere, che quando sono arrivati sulla Terra hanno trovato tanti ostacoli che non esistevano sul loro pianeta, ora te li mostro!”
  1. Dopo aver chiarito quali sono i simboli mostrare il gesto corrispondente a ciascun simbolo e con cui bisogna conquistare le carte Tweegles (vedi carte istruzione).
    N.B. è previsto solo il gesto ma lo si può accompagnare ad un suono rendendo la sfida ancora più  esilarante.
  1. Disporre sul tavolo tutte le carte Tweegles e iniziare la partita.

CONSEGNA

“Attento, sto per girare la carta, guarda bene il simbolo in alto a sinistra della carta e cerca il mostro!”

Funzioni esecutive

ATTENZIONE - MEMORIA DI LAVORO

  • Osservare con calma le carte Tweegles sul tavolo prima che vengano girate le carte azione.
  • Lasciare le 25 carte sul tavolo nella stessa posizione e fare ulteriori partite.

MEMORIA DI LAVORO

  • Se è difficile imparare o mantenere la corrispondenza tra simboli e gesti, ridurre il numero di carte togliendo una o più “insidie” (es. se vogliamo eliminare l’azione della forbice, toglieremo 5 carte azione e le relative 5 carte Tweegles).
  • Per favorire la sequenza delle azioni necessarie per vincere (memoria procedurale), suggerire di osservare bene la carta azione, preparare il gesto con la mano, eventualmente immaginare come sarà la carta Tweegles da trovare, e solo alla fine procedere con la ricerca.

INIBIZIONE

  • Se vogliamo incentivare a non rispondere impulsivamente (alcuni però lo usano come tattica per distrarre gli avversari!) possiamo inserire la regola che si perde una carta-punto del proprio mazzo se si risponde in modo errato; questo dovrebbe incentivare a valutare meglio la mossa da fare.

Abilità coinvolte

N.B. Alcune mediazioni sono trasversali.

ASSOCIAZIONE

  • Se è difficile imparare o mantenere la corrispondenza tra simboli e gesti, ridurre il numero di carte togliendo una o più “insidie” (es. se vogliamo eliminare l’azione della forbice, toglieremo 5 carte azione e le relative 5 carte Tweegles).

ESPLORAZIONE VISIVA

  • Le 25 carte sul tavolo possono essere numerose quindi potete decidere di ridurre il numero dei mostri (vedi associazione) oppure potete togliere una o più “insidie” che i mostri trovano sulla terra. Ad esempio potete togliere la corrente e quindi toglierete dal mazzo delle carte azione tutte le carte che hanno il simbolo della corrente sulla sinistra e dal mazzo delle carte Tweegles tutte quelle che hanno subito l’azione della corrente.
  • Lasciare le 25 carte Tweegles sul tavolo nella stessa posizione e fare ulteriori partite senza disporle in altro modo.
  • Eliminare le carte Tweegles sul tavolo man mano che vengono “trovate”.

ABILITÀ MANUALI E PRASSICHE

  • Se sono presenti difficoltà nel recuperare i gesti, proporre un piccolo allenamento come segue: girare le carte azione e chiedere che venga effettuato il gesto corrispondente.
  • Quando viene girata la carta, prima di procedere con la ricerca della carta Tweegles, entrambi i giocatori preparano la mano con il gesto.

Proposte per reinventare il gioco

#1 TROVA IL MOSTRO!

COSA NE PENSIAMO

L’attività è quella classica della ricerca, non di una carta uguale, ma bensì dell’unica carta che può essere associata tramite un nesso di causa-effetto. In questa variante non bisogna quindi produrre il gesto richiesto dalla carta azione ma solamente trovare come diventerebbe il mostro con quell’azione.

COSA SVILUPPA

Attenzione, Inibizione, Associazione, Esplorazione visiva.

 

ETÀ

4+

 

TEMPO

5'+

SVOLGIMENTO

Spargiamo le carte Tweegles sul tavolo (per semplificare l’esplorazione visiva è consigliabile allinearle su file) e al via giriamo una carta dal mazzo delle carte azione: il primo che trova il mostro corrispondente tra le carte sparse vince la carta azione.
Viceversa, è possibile spargere le carte azione sul tavolo e procedere allo stesso modo partendo questa volta dalle carte Tweegles.
Anche in questo caso, all’occorrenza, è possibile ridurre il numero di mostri o il numero delle “insidie” in gioco, in modo da ridurre il numero totale degli stimoli visivi disponibili.
Questa attività può essere svolta sotto forma di “allenamento” o di sfida. Se non si tratta di una sfida, è consigliabile concordare il numero di carte da girare da mettere nel mazzo.

#2 LA CATENA DEI GESTI

COSA NE PENSIAMO

Una sfida avvincente dove le abilità manuali e prassiche sono maggiormente protagoniste!

COSA SVILUPPA

Attenzione, Memoria di lavoro, Abilità manuali e prassiche.

ETÀ

5+

 

TEMPO

5'+

SVOLGIMENTO

Creiamo un mazzo con le sole le carte azione. A turno si pesca una carta e, dopo averla girata sul tavolo, si esegue il gesto corrispondente al simbolo (il mostro raffigurato non è significativo); tutte le carte girate vengono collocate una in fila all’altra in modo da creare una sequenza da ripetere da principio a ogni turno… Più il gioco avanza più questa sequenza si allunga rendendo necessario riuscire a tenere il segno e focalizzare l’attenzione di volta in volta sulla giusta carta!
Se vogliamo rendere la sfida ancora più avvincente, basterà mettere le carte girate non più in fila ma una sopra l’altra, in modo da dover ricordare la sequenza a memoria. È possibile concordare di ripetere la sequenza a ritroso, cioè partendo dall’ultima pescata, oppure da quella che sta sotto tutti, ovvero la prima pescata.
Possiamo proporre le stesse attività sostituendo le carte azione con le carte Tweegles: in questo modo si complica il gioco poiché il gesto da eseguire non è più esplicitato nel simbolo, ma bisogna dedurlo da ciò che è successo al mostro!
Entrambe le modalità possono essere adattate alle esigenze, perciò possono essere svolte come sfide ma anche come “allenamento”, ed è possibile ridurre il numero delle carte in gioco togliendo uno o più mostri, azioni, o riducendo semplicemente il mazzo secondo le necessità.

DOWNLOAD CARTA GIOCO PDF

Scarica la Carta Gioco